Ti trovi, da solo, in una stanza con una grande finestra

 

da dove i raggi del sole penetrano

 

 e illuminano una grande tela bianca.

 Tu sei li, nel silenzio, seduto davanti a quella tela,

 con un pennello e una tavolozza piena di colori.

 Ad ogni colore una emozione,

ad ogni colore una sensazione diversa…..

 Improvvisamente ti fermi, inizi a scrutare il tuo cuore e vai,

 viaggi attraverso i ricordi,

 attraverso le gioie e le tristezze vissute,

 attraverso i tuoi sogni, e le tue emozioni

 iniziano a far muovere la tua mano

 dove tieni timidamente quel pennello.

 Inizi, colore dopo colore,

 a dipingere senza mai fermarti.

 Intingi, il pennello in quel rosso,

 il rosso dell’amore dato e ricevuto,

 nell’azzurro dei tuoi sogni,

 nel verde di quelle speranze che ti hanno dato

il coraggio e una vitalità unica,

 nel giallo di quelle gelosie che solo a pensarci,

adesso, ti fanno sorridere….

Ma il tuo pennello, non si ferma soltanto ai colori vivaci

 ma anche a quelli dalle tonalità spente e cupe.

 Il NERO,

 il nero di quei momenti tristi, dove tutto si era spento,

quel nero che ha la forza di attrarre a se

 tutta la luce e sembra voler spegnere il tuo cuore….

 Senti, allora, un forte sussulto

 che impedisce alla tua mano di smettere di dipingere,

 

 

 e continui sfumatura dopo sfumatura,

 colore dopo colore

 a riempire quella tela che inizialmente,

 era, semplicemente bianca.

 Quella tela bianca come la neve,

 adesso, è divenuta ricca di colori,

 è divenuta un quadro unico al mondo,

 un quadro che nessun museo potrà mai ospitare,

che nessun collezionista potrà riuscire a comprare,

perchè quel quadro,

 rappresenta la tua vita e tu,

 quell’unico e inestimabile PITTORE…..